La flessibilità sicura

Connected successfully
  • La flessibilità sicura
  • La flessibilit sicura

    Autori: Andrea Zirilli


    Edizione:
    Data di Uscita: Maggio 2012
    Pagine:
    ISBN: 9788867350070

    Collana:
  • Prezzo di listino

    € 10.00


    500 disponibili


Area di Interesse: Generale
Narrativa

Descrizione prodotto

Nel dibattito che si andò ad alimentare, sulla proposta di riforma del mercato del lavoro del Governo presieduto dal Prof. Monti, all’interno della flessibilità esterna, si sviluppò una nuova differenziazione, di carattere politico-sociale, senza alcuna valenza giuridica, tra la flessibilità “buona” e la flessibilità “cattiva”.
Nella flessibilità buona sono stati inseriti, il contratto di apprendistato e il contratto di somministrazione di lavoro, mentre in quella cattiva, tutto il resto dei contratti atipici, tra cui il lavoro a progetto, le “false partite Iva”, le associazioni in partecipazione e altre forme di collaborazioni autonome fittizie che, impropriamente utilizzate, nascondevano in realtà dei veri e propri contratti di lavoro subordinato. Questi abusi, purtroppo, hanno da sempre contribuito all’erronea percezione della flessibilità come sinonimo di precarietà.
La “ratio” che sta alla base di questa sottoclassificazione è che, il contratto di apprendistato e quello di somministrazione di lavoro, contribuiscono a trasformare la flessibilità in entrata dei contratti temporanei, in un contratto stabile nel tempo.
Anche le Segreterie Nazionali delle tre Confederazioni sindacali, CGIL, CISL e UIL in un loro documento congiunto di gennaio 2012, chiesero un intervento forte e deciso al Governo, per la semplificazione e la riduzione delle tipologie di lavoro flessibile che confluiscano in forme contrattuali, che siano rivolte verso la stabilizzazione.
Il lavoro somministrato diventa così, in via generale, “un modello che potrebbe riassorbire molte delle altre tipologie contrattuali atipiche esistenti”, così che il lavoratore somministrato, non debba più sentirsi un “precario” ma possa, a ragione, ritenersi una “risorsa” richiesta dalle aziende che necessitano delle sue qualificate prestazioni lavorative.
Obiettivo di questo libro è, quindi, di parlare della flessibilità “buona e sicura” portata avanti dalla somministrazione di lavoro, anche alla luce degli ultimi interventi legislativi, introdotti in Italia con il Decreto Legislativo n.24, entrato in vigore il 6 aprile 2012, senza dimenticare le novità che riguardano direttamente ed indirettamente l’istituto, introdotte dalla Riforma Fornero con la Legge n.92 del 28 giugno del 2012. Le novità della Legge Fornero saranno oggetto di un capitolo curato dall’Avv. Mauro Soldera.
Alle agenzie per il lavoro è così riconosciuto il ruolo di soggetto privato con finalità pubblica: come operatori polifunzionali, seguono non solo l’azienda, ma anche il lavoratore dal punto di vista dell’orientamento, della formazione, di quella che è la gestione della carriera. Ed ecco perché la parola flessibilità, portata avanti dalle agenzie per il lavoro non deve essere mai più confusa da nessuno con precarietà, in quanto è una flessibilità “buona” e sicura.

Informazioni aggiuntive

Autore

Andrea Zirilli

Data Di Uscita

Maggio 2012

Numero Di Pagine

200

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Scrivi la prima recensione per “La flessibilità sicura”


Prodotti correlati

  • Acquisti online

    24h/48h/72h – 5/7 giorni con SDA e Poste italiane raccomandata