Maggio 2015

Libellula all’Università di Siena – 3 giugno ’15

Nel cortile del Rettorato gli incontri aperti alla città del ciclo “Il nostro cibo. La nostra storia, il nostro futuro” organizzati in occasione di EXPO2015

siena

In occasione del ciclo di eventi “Il nostro cibo. La nostra storia, il nostro futuro” 

Il rapporto tra cibo e religione sarà al centro dell’incontro organizzato mercoledì 3 giugno all’Università di Siena “Alimentazione, diritti e religioni. Questioni sociali e mercato alimentare nella società multiculturale”.

L’incontro, organizzato e introdotto dal professor Marco Ventura, esperto di diritto delle religioni del dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Siena, si propone di approfondire da un lato la dimensione storico-antropologica di un tema di crescente importanza per la società occidentale secolarizzata e multiculturale, e dall’altro le sue implicazioni giuridiche.

La storica Mariachiara Giorda, dell’Università di Milano Bicocca e il giurista Antonio Chizzoniti, dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, entrambi esperti di teoria e pratica dell’incontro tra cibo e religione,  presenteranno i problemi e illustreranno le possibili soluzioni per il miglior equilibrio tra eguaglianza e diversità, mercato e diritti.

Concluderà l’intervento della professoressa Sonia Carmignani, che insegna Diritto alimentare e Diritto agro-ambientale e del territorio presso il dipartimento di Giurisprudenza dell’Ateneo.

A partire dalla diffusione della cucina etnica e degli effetti del processo di globalizzazione sul cibo, considerando il significato e il simbolismo culturale ad esso legato e “l’identità alimentare” che ne discende, si parlerà dell’uso rituale del cibo e delle norme alimentari che caratterizzano i dettami e le pratiche di molte confessioni religiose con la sempre più ampia domanda di cibo religiosamente conforme, temi direttamente correlati con le attività di produzione, distribuzione e commercializzazione.

L’incontro si terrà nel cortile del Rettorato, in via Banchi di sotto 55, a partire dalle ore 17, all’interno del ciclo “Il nostro cibo. La nostra storia, il nostro futuro”, organizzato dall’Ateneo senese per accompagnare il percorso di Expo 2015.

Al termine sarà offerto un aperitivo a base di prodotti del territorio.

Maria Chiara Giorda, studiosa e docente di Storia delle religioni, ha conseguito il dottorato di ricerca in Sciences Religieuses all’Ecole Pratique des Hautes Etudes della Sorbonne di Parigi: si occupa di pluralismi religiosi e dell’incidenza delle religioni negli spazi pubblici. E’ coordinatrice scientifica della Fondazione Benvenuti in Italia, per la quale dirige attività e progetti sul ruolo pubblico delle religioni e sul rapporto tra cibo e religione, in particolare nelle mense pubbliche. E’ assegnista EXPO 2015 all’Università Milano Bicocca per un progetto di ricerca su mense scolastiche e pluralismo religioso. Tra le sue ultime pubblicazioni, Religioni ed economie (Mimesis, 2014) e, con Sara Hejazi, Luoghi e spazi sacri (Morcelliana, Humanitas, 2014) e Monaci senza Dio (Mimesis, 2014).

Antonio Chizzoniti è direttore del Dipartimento di Scienze giuridiche, Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di Piacenza e docente di diritto ecclesiastico. Ha sviluppato e diretto dal 1997 al 2013 l’Osservatorio delle Libertà ed Istituzioni Religiose,  www.olir.it. Ha pubblicato vari scritti in tema di cibo e religione. In particolare ha curato con Mariachiara Tallacchini il volume Cibo e religione: diritto e diritti (Libellula edizioni, 2010) di cui è in preparazione una nuova edizione.

  • Acquisti online

    24h/48h/72h – 5/7 giorni con SDA e Poste italiane raccomandata